TORNEO LUFTHANSA, LE RAGAZZE DEL "PANTANI" CONQUISTANO LA FINALE

Il 3 a 0 al Palayamamay traghetta le pallavoliste del liceo sportivo al Forum di Assago

Mag092011

BUSTO ARSIZIO – Un netto 3 a 0 apre alle studentesse del liceo “Pantani” le porte del Forum di Assago: è qui che martedì 17 maggio andrà in scena la finalissima del torneo di pallavolo femminile organizzato da Lufthansa Italia. La squadra capitanata da Gaia Accoto ha infatti trionfato, questa mattina al Palayamamay, nella semifinale interprovinciale contro il liceo Ciceri di Como. Una gara di gran lunga dominata dalle ragazze della scuola a indirizzo sportivo, allenate dall’insegnante Sergio Della Valle, che elogia «l’impegno e la determinazione delle atlete: il merito è tutto loro».

Lo dimostrano i tre parziali: 25-12, 25-22, 25-19. Insomma, le alunne del “Pantani” si sono ben guadagnate la finale, da giocare contro il team dell’istituto scolastico che uscirà vincitore dal triangolare fra le prime classificate delle province di Milano, Monza-Brianza e Novara.

E’ invece svanito per un soffio il sogno della finalissima a San Siro per la squadra di calcio a 11 maschile, che ha disputato la semifinale del torneo, anche questo promosso da Lufthansa Italia, sempre stamattina nel campo sportivo della Borsanese. I ragazzi agli ordini del mister Davide Tomanin non hanno comunque nulla da rimproverarsi: dopo il pareggio per 1-1 con l’Ipsia Ripamonti di Como, infatti, hanno sconfitto per 3 a 0 nel secondo match gli avversari dell’istituto Ferrini di Verbania, battuti per 5 a 0 dai comaschi nell’ultimo incontro del triangolare. In altre parole, tutto si è giocato sulla differenza reti: non sono quindi bastati il goal firmato da Luca Blanco nella prima partita, sommato a quello messo a segno dal capitano Stefano Dalla Muta e alla doppietta di Federico Vannini ai danni del Ripamonti.

Entrambe le semifinali dei tornei, rivolti agli studenti delle scuole superiori e organizzati da Lufthansa  in collaborazione con Sea e le province lombarde e piemontesi, hanno preso il via con il saluto di Robert Enz, a nome della compagnia tedesca, di Roberto Borgo per la società aeroportuale e dell’assessore Franco Castiglioni, in rappresentanza del sindaco Gigi Farioli e dell’amministrazione comunale di Busto Arsizio.

Soddisfatta la coordinatrice del liceo sportivo Sara Ciapparella, che sottolinea le «le chiavi vincenti della vittoria delle ragazze: umiltà, motivazione e determinazione» . Qualità che non sono mancate neppure ai calciatori: per questo l’insegnante esprime «rammarico per il bersaglio mancato, nonostante i risultati positivi raggiunti». Risultati che hanno fatto emergere l’ottima preparazione atletica dei ragazzi del liceo sportivo, come osserva il preside Rosario Vadalà, fiero di poter definire i suoi studenti «sportivi veri, che sanno trarre dallo sport valori importanti per la loro vita».

  • acof

    ACOF è una realtà formativa tra le più ricche e significative presenti in Nord Italia.

  • maternainglese

    Scuola per l'infanzia e scuola primaria "English School" nata per dare ai bambini l'opportunità di apprendere la lingua inglese in modo semplice e naturale.

  • montessori

    La Scuola Montessori di Castellanza è impegnata nella diffusione del pensiero e della pratica montessoriana.

  • scuola superiore

    L'offerta di ACOF per l'assolvimento dell'obbligo di istruzione presenta percorsi scolastici e sperimentali di istruzione e formazione professionale

  • formazione

    Ente di formazione Accreditato in Regione Lombardia per l'erogazione di Servizi formativi e Servizi al lavoro, copre una vasta area di interventi formativi e di accompagnamento per diverse tipologie di destinatari

  • aziende

    ACOF Aziende supporta lo sviluppo delle organizzazioni e dei professionisti attraverso gli strumenti della formazione e della consulenza.

  • spic

    La Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo Integrato e di Comunità SPIC-ACOF, riconosciuta dal MIUR, abilita all'esercizio dell'attività psicoterapeutica

  • Nido

    L'asilo nido è un servizio educativo e sociale che accoglie bambini dai 6 ai 36 mesi, integrando l'opera della famiglia, in modo da favorire un equilibrato sviluppo psico-fisico